Restauro

Sulla carta del restauro si legge :

"… s’intende per restauro qualsiasi intervento volto a mantenere in efficienza, a facilitare la lettura e a trasmettere integralmente al futuro le opere e gli oggetti …"

Questo, a mio parere, è il principio da tenere ben presente quando s’inizia un restauro.

Si devono ripristinare le funzionalità degli oggetti, intaccandone il meno possibile le parti originali, ed utilizzando le stesse tecniche e soprattutto, gli stessi materiali impiegati da chi lo ha creato.

In un corretto restauro, vengono utilizzati materiali “reversibili” e quindi, ad esempio, colla animale che rende possibile smontare gli incastri senza romperli, lo stucco fatto con gesso bologna e le finiture a cera o gommalacca.

Particolare attenzione è da porre alle tecniche utilizzate, perché, anche se il risultato finale è buono, qualora fosse necessario un’ulteriore restauro potrebbero emergere i problemi.

Una buona lucidatura dovrebbe esaltare le diverse tonalità delle venature del legno e non coprirle, come invece avviene quando, per mascherare gli interventi, si utilizzano mordenti.


Qui sotto trovate le foto di alcuni miei lavori.

  • Camera da letto primi novecento in noce, decorata con intagli floreali
  • Baule , cassapanca e tavolino in abete
  • Comò in ciliegio ed in noce nazionale
  • Comodino, sedia e mobile macchina da cucire in noce
  • Tavolino da gioco lastronato in noce

INFO : info@legnoestoffa.com

Tutte le immagini di questo sito sono di proprietà di legnoestoffa.com - Regolamento, Privacy e Disclaimer - Area Riservata